Stampa PDF

La “mission” e’ posta in evidenza dai disposti statutari della Fondazione che qui di seguito si trascrivono:

 

( artt. 1-2-3 del vigente Statuto della Fondazione – approvato dalla Regione Lombardia con DGR VII/15584)

 

ART.1

L’Asilo Mariuccia – Istituto Laico eretto in Ente Morale con Regio Decreto 6 dicembre 1908 n. 527 – è costituito in una Fondazione, conformemente alla procedure di trasformazione dettate dalla legge regionale 1/2003.La Fondazione assume la denominazione di  “Fondazione Asilo Mariuccia Organizzazione non lucrativa di utilità sociale  - ONLUS”. L’Ente ha l’obbligo di utilizzare, nei rapporti con i terzi, tale denominazione, ovvero la denominazione abbreviata di “Fondazione Asilo Mariuccia - ONLUS”.L’Asilo Mariuccia ha la propria sede legale in Milano. L’Ente potrà provvedere, nei termini di legge, all’istituzione di sedi secondarie.La fondazione esaurisce comunque le proprie finalità statutarie nell’ambito territoriale della Regione Lombardia.

ART.2

La Fondazione non ha scopo di lucro e opera esclusivamente per fini di solidarietà sociale, offrendo assistenza sociale e socio-sanitaria a minori. In particolare la Fondazione ha lo scopo:a)       di offrire pronta accoglienza a minorenni di ambo i sessi, bisognosi di ricovero immediato, dei quali, prima di decidere sul definitivo accoglimento o su altri modi di assistenza, occorre studiare il carattere e le necessità tenendo conto dell’ambiente di provenienza; b)       di accogliere, in strutture residenziali aventi strumenti di osservazione e pedagogici, soggetti minorenni, maschi e femmine, con disturbi della vita affettiva e della socialità, che presentino problemi di disadattamento o turbe del carattere o del comportamento, e debbano essere allontanati  da ambienti familiari considerati, per le loro norme di vita,    affettivamente o socialmente carenti o patogeni;c)       di  educare e di dare insegnamento professionale, a scuola, presso terzi o con laboratori interni,  a minorenni a rischio a seguito di incuria o maltrattamenti o provenienti da ambienti familiari riconosciuti incapaci di adeguarsi a principi educativi e morali necessari per una crescita del soggetto nel rispetto delle norme della vita civile; d)       di promuovere e curare con ogni mezzo l’assistenza dei minori anche dopo la loro dimissione e ciò sia mediante l’istituzione di servizi di cura ambulatoriali, pensionati, comunità alloggio o analoghe organizzazioni, sia in ogni altra forma che ne favorisca l’inserimento nella vita civile e del lavoro;e)       di compiere a favore degli assistiti anche le pratiche legali che fossero richieste dalla specificità dei casi.A quanto sopra la  Fondazione provvede nei limiti dei propri mezzi di cui all’articolo 5.

È fatto divieto alla Fondazione di svolgere attività diverse da quelle istituzionali sancite nel presente statuto, ad eccezione delle attività direttamente connesse e nel rispetto delle condizioni e dei limiti di cui all'art. 10, comma 5, del D. Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460.  

 

segue....

eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa escort

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie